Correlazioni ritmiche e strumentali tra Habanera ed il Tango

Correlazioni ritmiche e strumentali tra Habanera ed il Tango

Il termine “Tango” è in realtà un nome proprio di un ballo che indica però due danze molto diverse fra loro: il tango argentino e il tango flamenco.

Quello che tutti noi consideriamo abitualmente come tango, naturalmente è il tango argentino ed è una danza che trae origine proprio a Buenos Aires verso la fine dell’800. Questa danza dal punto di vista sia coreografico che musicale, deriva dalla fusione di elementi che provengono da altre due danze: la habanera e la milonga.

La famosa Habanera a sua volta era una danza cubana in due tempi come un’altra simile antenata del tango, ed era diffusa soprattutto tra la gente di colore dei Quartieri bassi delL’Avana a Cuba.

Ed è proprio da L’Avana che prende il nome Habanera, ispirandosi perciò al nome proprio della città capitale della Grande Isla.

Uno stile di Habanera parecchio celebre è quella che possiamo ascoltare nel primo atto della Carmen di Bizet, essa è l’entrata di una melodia completamente originale ma ispirata da un’altra melodia proveniente da un’altro pezzo del medesimo stile, che all’epoca in cui Bizet arrangiò la Carmen, era altrettanto celebre.

Trattasi di un brano composto dal musicista e compositore spagnolo Sebastiàn De Yradier, il quale diede al pezzo il titolo “El Areglito”, un brano davvero interessante, ascoltabile un po’ ovunque, basta anche senza troppi sforzi ricercarlo tramite qualsiasi piattaforma di ricerca audio e video.

Se si avrà il piacere di provare ad ascoltarlo, si noteranno da subito, anche ad occhi inesperti, le profonde somiglianze tecnico/stilistiche con la Carmen di Bizet.

Questo delle riprese musicali è un fattore da non sottovalutare, da qui possono nascere infatti differenti spunti di discussione sulle origini dei vari stili, soprattutto perché in effetti, il mondo della musica è pieno di questi riferimenti.

Purtroppo come accade anche negli altri stili o nelle altre arti, questi riferimenti non vengono presi in considerazione e spesso vengono addirittura ignorati e dimenticati, come se non fossero mai esistiti.

La musica colta ed anche quella classica, sicuramente hanno in passato preso spunto e ispirazione a volte quasi completamente da alcuni temi della musica popolare.

In realtà, anche se nascosto, è un processo naturale dell’arte molto bello che ci fa rendere conto di quanto alla fine, sia un mondo unico che include un po’ tutto sotto l’aspetto artistico musicale.

Un mondo composto da stili di provenienze differenti, ma che continuamente provano, consapevolmente od inconsapevolmente a dialogare ed a ricostruirsi tra loro.

Prendendo in esame il brano sopra citato, la somiglianza della musica che lo compone, con il tango che sono abituati ad ascoltare, risulta piuttosto evidente, probabilmente anche se il tempo è più lento di quello che desidereremmo per una danza.

Infine, una piccola curiosità legata alla strumentazione della Habanera, essa è una danza accompagnata generalmente da parecchi percussioni, mentre nel tango argentino le percussioni ed i relativi strumenti possiedono un ruolo molto meno fondamentale, così che il ruolo ritmico è assunto da strumenti non prettamente legati alle percussioni, anche se uno di essi in realtà lo è, ed è il pianoforte: esso è uguale ad una percussione all’interno del tango argentino, il piano risulta perciò uno strumento a percussione sotto tutti gli aspetti.